closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Un tribunale per il pianeta»

L’alba a Parigi. Le proposte dei popoli indigeni su giustizia ambientale e riparazione

Il presidente boliviano Evo Morales alla Cop21 con Ségolène Royal

Il presidente boliviano Evo Morales alla Cop21 con Ségolène Royal

«I cambiamenti climatici colpiscono soprattutto i poveri e gli affamati», ha ricordato la Fao alla Cop21 di Parigi. Un recente studio dell’organizzazione mostra che nei paesi in via di sviluppo siccità, inondazioni, tempeste e altre catastrofi innescate dai cambiamenti climatici sono aumentane d’intensità e frequenza negli ultimi tre decenni. Circa il 25% dell’impatto economico negativo delle catastrofi colpisce i settori dell’agricoltura, dell’allevamento e delle foreste. I popoli indigeni e tribali sono i più esposti, soprattutto nei paesi in cui non hanno trovato una vera rappresentanza. I nativi abitano circa l’80% delle zone più ricche di biodiversità al mondo e le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi