closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Un thriller legale «per indagare l’animo umano»

Incontri . Il regista Andrea Zaccariello e l'autore del libro da cui è tratto il film Francesco Caringella raccontano «Non sono un assassino»

«I processi sono buchi della serratura da cui osservare il più grande mistero esistente: l’animo umano» dice il magistrato Francesco Caringella, autore del romanzo Non sono un assassino da cui è tratto il film omonimo di Andrea Zaccariello, in sala dal 30 aprile dopo l’anteprima il 28 al Bari Film Festival. ATTRAVERSO il genere del thriller legale, dice infatti il regista, «volevamo scandagliare le anime dei protagonisti», e cioè tre amici di vecchia data: il vicequestore Francesco Prencipe (Riccardo Scamarcio), il giudice Giovanni Mastropaolo (Alessio Boni) e l’avvocato Giorgio (Edoardo Pesce), che difende Francesco nel processo in cui è accusato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.