closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Un «superticket» per la sanità e blocco dei contratti fino al 2018

La manovra. Regioni e sindacati scovano nuovi tagli. Ma Napolitano blinda il testo: «Agisce per la crescita». Renzi insiste: «Vanno ridotti gli sprechi. E dalla Ue nessuna procedura di infrazione»

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

La manovra Renzi è tutta una sorpresa, perlopiù negativa. Ieri i governatori, dopo la "rivolta" di due giorni fa, hanno continuato a denunciare i tagli e soprattutto il rischio che dovranno ricorrere a pesantissime riduzioni di servizi o a forti rincari delle tasse. Intanto i sindacati hanno scovato una "chicca": secondo l’attuale formulazione del testo è fortemente probabile che il governo abbia l’intenzione di bloccare i contratti degli statali per un altro triennio, addirittura fino al 2018. Sarebbe così un congelamento pari quasi a un’era glaciale, di ben 9 anni (dal 2009). Il governatore della Toscana, Enrico Rossi, va al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.