closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un serial killer da teatro dell’assurdo

Narrativa noir. «Al cuore di Beckett», l'ultimo romanzo di Fabio Bussotti, uscito per Mincione

Nel gennaio del 1938, intorno a mezzanotte, in boulevard Saint Michel a Parigi, Samuel Beckett viene accoltellato al petto da un tale Prudent, un magnaccia già noto alla polizia. Lo scrittore sopravvive per miracolo: la lama non ha colpito il suo cuore per pochissimo. Quando lo scrittore chiede all’aggressore le ragioni del suo gesto, quello lo guarda con stupore e rassegnazione e confessa di non saperlo. A questo episodio in particolare, ma in generale all’opera e alla visione del mondo che emerge dai testi dell’autore irlandese si è ispirato Fabio Bussotti – il quale oltre a essere scrittore è attore,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi