closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un secolo nato a Sarajevo

Tempi presenti. «L’attentato», dello scrittore bosniaco Miljenko Jergovic, pubblicato da Nutrimenti. L’uccisione, nel 1914, dell’arciduca Francesco Ferdinando raccontata in un romanzo come inizio del Novecento. «All’epoca a sparare erano attentatori e membri di gruppi cospirativi mentre oggi si uccide con permessi ufficiali con tanto di protocollo: sono re e capi di governo che sparano sui civili»

Gendarmi austro-ungarici arrestano un sospetto dopo l’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando avvenuto il 28 giugno del 1914 a Sarajevo

Gendarmi austro-ungarici arrestano un sospetto dopo l’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando avvenuto il 28 giugno del 1914 a Sarajevo

Sono passati oltre vent’anni da quando Eric Hobsbawm, nel suo Il secolo breve, propose una nuova datazione per quel che riguardava il Novecento, lanciando l’idea che tale secolo fosse in realtà iniziato soltanto nel 1914. Secondo lo storico britannico, infatti, con lo scoppio della Prima guerra mondiale il mondo cambiò radicalmente, acquisendo caratteri e fisionomie entrati poi in crisi con la dissoluzione dell’Urss. Il reale atto di nascita, dunque, del Ventesimo secolo sarebbe rappresentato dall’attentato di Sarajevo, quando, a seguito dell’uccisione di Francesco Ferdinando, erede al trono austro-ungarico e della consorte Sofia da parte di Gavrilo Princep, si innescarono i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.