closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un presidente fantoccio contro Hezbollah

Libano. L'ex premier Hariri candida alla presidenza Franjyeh, esponente del "Fronte 8 marzo". Obiettivo: frammentare il blocco avversario pro-Assad. Puntuale giunge il plauso di sauditi, statunitensi e francesi

L'esponente del

L'esponente del "Fronte 8 marzo" Suleiman Franjyeh

La liberazione avvenuta a inizio dicembre di sedici soldati tenuti ostaggio per oltre un anno dai qaedisti di al Nusra, in cambio del rilascio di detenuti islamisti, tra cui l’ex moglie e una figlia del "califfo" Abu Bakr al Baghdadi, il capo dello Stato Islamico, non è stata l’unica buona notizia che nelle ultime settimane ha rallegrato la popolazione di un Libano fragile e ancora segnato dall’attentato kamikaze di un mese fa a Beirut in cui sono rimasti uccisi oltre 40 civili. Dopo un anno e mezzo di vuoto istituzionale - conseguenza dello scontro che va avanti da oltre dieci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.