closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un premio Nobel tutto solo

L’amministrazione Usa è in un vicolo cieco. La strategia militare delineata dal suo capo in Medio Oriente è stata, in questi giorni, rigettata da buona parte del partito democratico americano, respinta dal "fedele" Parlamento britannico, elusa dall’Unione europea e infine recepita con accorata preoccupazione da Papa Francesco che ha immediatamente convocato a Roma una "mobilitazione" di preghiera e digiuno contro la guerra in Siria. Con Obama si sono schierate soltanto la Francia e la Lega araba (sebbene finora nessun paese arabo ha palesemente manifestato la propria intenzione di agire militarmente). Ma non si tratta solo di isolamento politico. Ciò che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi