closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Un po’ di cautela sulla libertà della donna

Maternità surrogata. Denunciare l’abuso rispettare la scelta

Incinta

Incinta

Secondo un vecchio adagio liberale la libertà di ognuno finisce dove comincia quella degli altri, ovvero il limite della libertà personale è fissato là dove si reca danno ad altri. Questa definizione puramente negativa, incentrata su un’idea individualistica dell’umano, incapace di contenere la complessità dell’esperienza, è stata criticata dal femminismo in nome di una visione più ricca della libertà; tuttavia, di fronte all’appello contro l’utero in affitto lanciato da "Se Non Ora Quando – Libere", si può tornare a quell’antico principio. Ci si può tornare per quel che ha in sé di valido, e chiedere: dov’è il danno della maternità...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.