closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Un piede e un braccio rotti con un peso da palestra per 500 euro»

Le Testimonianze. Francesca, una delle vittime: «Ti bloccavano l'arto con due mattoni. Dopo aver inscenato l'incidente aspettavano la cartella clinica per pagarti. Ma si tenevano 300 euro promessi»

Nel magazzino entra prima Mimmo. Dentro ci sono gli «spaccaossa» ad aspettarlo. Francesca aspetta fuori il suo turno fuori mentre l’amico subisce la tortura. I due sono le vittime selezionate dalla banda per simulare l’ennesimo incidente stradale. Francesca racconta agli investigatori l’orrore: «Mi spiegano che se fossi stata disposta a farmi rompere un solo arto avrei potuto riscuotere subito 300 euro; se mi fossi fatta rompere un braccio e una gamba avrei potuto incassare 800 euro e se fossi stata disposta a farmi fratturare tutti gli arti mi avrebbero pagato 1000 euro. Mi spiegano che tali fratture sarebbero state precedute...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.