closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Un orto con la faccia da bambina

Marco e Sara sono due bambini, uno brianzolo, l’altra è meridionale, vivono a Seveso. Si conoscono, incuriositi l’uno dell’altra, sono diventati amici del cuore. Nel romanzo di Laura Conti, partigiana, scrittrice, dottoressa, fondatrice della Lega per l’Ambiente, sulla loro storia, già così tenera, plana, nera nuvola di morte, la nube di diossina della Icmesa. Sono belle, colorate, così come dovrebbe essere in ogni orticello periferico che si rispetti, le verdure che coltivano i genitori di Sara. Peperoni rossi, gialli e verdi, le melanzane, i pomodori e tanti, tanti conigli e galline e la mamma che ogni cosa sa conservare e cucinare, trasformare in sughi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi