closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Un museo capitolino abusivo

Street art. L’ex fabbrica Mira Lanza, spazio sottratto all’incuria e alla cecità dell’uomo dalla Fondazione 999contemporary, non ha i bagni né i negozi di souvenir. Ma in Tito, il suo «museum manager», ha una guida e un guardiano d’eccezione

Seth, Range ta chambre: Lux in tenebris, 2016

Seth, Range ta chambre: Lux in tenebris, 2016

Una colonna di fumo denso e nero si alza fluttuando nel cielo terso di una mattina di fine dicembre, in via Amedeo Avogadro a Roma, sulla sponda del Tevere che collega i quartieri Ostiense e Marconi. Da lontano, le alte ciminiere in mattoni rossi dell’ex-fabbrica di saponi della Mira Lanza sembrano funzionare a pieno ritmo. La fabbrica, aperta nel 1899, è stata smantellata nel 1956, e da allora è rimasta inutilizzata. Uno dei tre complessi della fabbrica è stato restaurato nel 1999 e al suo interno è stato costruito il Teatro India. Gli altri due complessi, invece, dopo vari tentativi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.