closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un giudice Usa affonda l’Argentina

Argentina. Il governo paga la prima rata ma chiede tempo per trattare con i fondi avvoltoi

Il ministro argentino dell'Economia, Axel Kicillof all'Onu

Il ministro argentino dell'Economia, Axel Kicillof all'Onu

Il futuro dell’Argentina è nelle mani di un giudice Usa, Thomas Griesa. A lui si è rivolto il governo di Buenos Aires per chiedergli di sospendere l’esecuzione di una sentenza che mette il paese nuovamente a rischio default. Ma ieri sera Griesa ha risposto di no. Il ministro argentino dell’Economia, Axel Kicillof, si è recato a New York per avere il sostegno delle Nazioni unite, e ha spiegato le ragioni del suo governo a una riunione dei rappresentanti del G-77+ Cina. L’Argentina, ha detto, vuole pagare i debiti, ma in termini «giusti e ragionevoli» e senza correre verso la rovina...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.