closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un esercito federale per difendere le proteste in Myanmar

Myanmar. Salto di qualità del movimento di disobbedienza civile e dell'esecutivo ombra: una federazione di gruppi armati etnici contro la giunta. Intanto si allarga la crisi economica: la metà dei birmani rischiano la povertà

Manifestanti birmani anti-golpisti in marcia, giovedì, per le strade di Yangon

Manifestanti birmani anti-golpisti in marcia, giovedì, per le strade di Yangon

A Bhamo nello Stato Kachin un ordigno è esploso ieri a un incrocio stradale e lo stesso è avvenuto nella regione di Mandalay in un’altra intersezione. A Wetlet (Sagaing) un ristorante appartenente al presidente locale del partito dei militari (Usdp) è stato raso al suolo da un incendio doloso. Giovedì notte a Mingalar Taungnyunt (regione di Yangon), i residenti hanno riferito di un’esplosione di bassa potenza mentre proteste si sono registrate un po’ ovunque nel Kachin e nel Mon, nelle regioni di Sagaing, Tanintharyi, Mandalay, Magwey e nel territorio della capitale Naypyidaw. Esplosioni mirate e scontri, inizialmente frutto di azioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi