closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Un diesel, con l’amore per il viaggio e la scoperta

Francesco Paternò con Angela Pascucci e Astrit Dakli (scomparso nel 2016)

Francesco Paternò con Angela Pascucci e Astrit Dakli (scomparso nel 2016)

Scherzando tra noi, dicevamo: «Angela è un diesel», lenta e meticolosa, accumulava e elaborava, ci pensava su e le soluzioni, o decisioni, arrivavano man mano, e qualche volta nemmeno te ne rendevi conto, qualcosa era cambiato e era un dato di fatto. Invece ora Enzo, suo marito e compagno da quarant’anni circa, e nostro amico, fratello quasi, dice che se n’è andata «con leggerezza», dopo giorni di respiro affannoso e spezzato, nel letto d’ospedale e dopo anni di traversie tra farmaci e malattie, improvvisamente ha preso a respirare normalmente. Poi ha smesso. Eppure lei era quella che quando si caricavano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi