closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Un «decretone» per aiutare a realizzare il Recovery plan

Il Governo Draghi. Servirà per velocizzare assunzioni, concorsi e giustizia civile semplificando le procedure. L’annuncio del ministro della Pa: indispensabile per dare gambe al Pnrr, lo stiamo scrivendo

Il presidente del consiglio Mario Draghi

Il presidente del consiglio Mario Draghi

Un decreto - anzi, «decretone» - per accelerare sul Recovery plan e non arrivare al limite con la scadenza della consegna del piano prevista dalla commissione europea per fine aprile. Se lunedì il ministro dell’Economia Daniele Franco lo aveva fatto intuire, ieri è stato Renato Brunetta a dare l’annuncio. Nel decreto dovrebbero entrare norme per velocizzare il processo civile e spingere le semplificazione procedurali, oltre a molte norme sui concorsi e assunzioni per la pubblica amministrazione. LE SETTIMANE DI SILENZIO post nomina per Brunetta sono state un supplizio a cui ha reagito ieri con un profluvio di parole e annunci,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.