closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Un decreto poco trasparente e a rischio corruzione

Sblocca Italia. Il presidente dell'Autorità anti corruzione, Raffaele Cantone, ha sottolineato le criticità del piano del governo per le opere pubbliche e private che nei prossimi anni dovrebbero asfaltare il Paese: "Appalti a rischio senza trasparenza". Anche Bankitalia "avvisa" la Commissione ambiente alla Camera che ieri ha ascoltato diverse associazioni di categoria

Una pioggia di miliardi promessi per completare le opere ferroviarie, per modernizzare gli aeroporti, per rilanciare i lavori pubblici nelle aree urbane, per asfaltare nuove o vecchie autostrade, per costruire varie infrastrutture, fra cui nuovi pozzi petroliferi. Questo è il meraviglioso programma del cosiddetto decreto “Sblocca Italia” (nome di fantasia, copy right Matteo Renzi). E in più, tanto per essere svelti e convincenti, ci sono anche normative pensate ad hoc per snellire le procedure burocratiche e velocizzare l’assegnazione degli appalti. In buona sostanza, si tratta delle opere pubbliche (e private) che nei prossimi anni dovrebbero asfaltare l’Italia, con la prospettiva,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.