closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Un «decretino» piccolo piccolo

Scuola. Il governo stanzia 400 milioni di euro per assunzioni e altro, abolito il «bonus maturità»

Il consiglio dei ministri ha abolito il «bonus maturità» dal 2013. Dopo averlo riformato una volta in poco più di cento giorni, il governo ne ha riconosciuto la «difficile applicazione» e il rischio di «introdurre iniquità» tra gli studenti. Tutto questo è avvenuto mentre sono ancora in corso i test di ammissione alle facoltà a numero chiuso. Nel fine settimana Carrozza sembrava avere annunciato l’abolizione del bonus dal 2014. Il rischio di 115 mila ricorsi al Tar, tanti sono gli studenti alla prova dei test, ha imposto una decisione più radicale. Il mostro è stato però solo sedato e si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi