closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un database per ricostruire storie di libertà

«La resistenza antifascista attraverso le biografie dei volontari di Spagna». Il progetto sarà presentato domani alle 16.30 presso l’Ècole française de Rome

Partigiani della 36ma Brigata garibaldina «Bianconcini»

Partigiani della 36ma Brigata garibaldina «Bianconcini»

L’immaginario della guerra civile spagnola è stato patrimonio comune nella cultura della sinistra europea uscita dalla Seconda guerra mondiale. Nei classici di Hemingway e Orwell troviamo le scelte di vita di chi è andato a combattere una guerra che sentiva come propria. MOLTI ERANO ITALIANI, militati antifascisti dei quali negli anni sono state censite e esplorate le biografie. Il contributo principale si deve all’Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna (Aicvas), che alla fine degli anni Novanta donava parte del proprio archivio storico all’Istituto nazionale per la storia del movimento di Liberazione in Italia di Milano (Insmli). Con il progetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi