closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un crudo inferno famigliare

Letteratura irlandese. Caoilinn Hughes in Italia per la prima volta con «Le conseguenze», pubblicato dalla casa editrice Pessime idee

Dorothy Cross, «Listen Listen», 2019

Dorothy Cross, «Listen Listen», 2019

Nella sua ancora imprescindibile introduzione a Ulysses di Joyce, Declan Kiberd spiega che a sottendere l’arte di Joyce è la convinzione secondo cui la paternità sia soltanto una finzione legale. Di qui la necessità, per i figli, di ribellarsi, prima o poi. È questa una convinzione che si concretizza anche nel fantasmagorico libro successivo di Joyce, il Finnegans Wake, in cui «ognuno è qualcun altro» com’è stato detto, e in cui i figli, i gemelli quasi siamesi («soamheis», è il conio che inventa Joyce al posto di «siamese») danno la caccia inconsciamente al padre, fino a rimpiazzarlo nei sogni. LA...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.