closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un continente bloccato nel tunnel della crisi

Derive continentali. Le politiche di austerità alimentano la crescita della povertà e dei movimenti populistici. Giuristi, storici e filosofi a confronto nel meeting internazionale "Quo vadis Europa?" che apre oggi i lavori all'università di Urbino

Accade raramente che un consesso accademico si trovi a far convogliare studiosi da ogni parte del mondo per discutere di un argomento di stringente attualità. È questo il caso di Urbino, dove il 9 e 10 ottobre, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, si terrà il seminario internazionale dal titolo «Quo vadis Europa? Stabilità e crescita nell’ordinamento europeo». Giuristi, economisti, storici e filosofi affronteranno quello che forse è l’argomento principe il vecchio continente: esiste veramente un’Europa? E se sì, con quali caratteristiche, per fare cosa e andare dove in una realtà globale profondamente mutata? E l’Italia, all’interno di questo discorso, quale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.