closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Un comune su otto ha i conti in rosso, la contropartita del governo

Nel Mezzogiorno le difficoltà maggiori. In Sicilia 200 amministrazioni rischiano di non approvare il bilancio a fine anno

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi

Senza l’intervento dello stato a fine anno, ai cento comuni della Sicilia già in dissesto se ne potrebbero aggiungere altri 200 che non sono nelle condizioni di approvare i bilanci entro il 31 dicembre. L’allarme è arrivato mercoledì dall’Anci Sicilia che ha poi portato a Roma 150 sindaci per discuterne con le ministre Gelmini e Lamorgese e lo staff del Mef. In Italia è in condizione di dissesto o pre-dissesto finanziario un comune su otto: 1.083 su 8.389. La Valle d’Aosta e il Friuli sono le uniche regioni che non hanno enti in dissesto o riequilibrio. Il Mezzogiorno è l’area...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.