closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Legge sui partiti: “Un compromesso tra Pd e grillini”

Legge sui partiti. Sinistra italiana all'attacco: una proposta nuova ma già inutile si sta approvando alla camera. Scambio tra mancati limiti al finanziamento dei privati e nessun intervento serio sulla democrazia interna

Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle

«La Casaleggio e associati e le fondazioni che gravitano attorno a Renzi potranno continuare a svolgere tranquillamente la loro azione». Più negativo di così non potrebbe essere il giudizio di Sinistra italiana sulla legge in discussione alla camera che, settant’anni dopo, si annuncia solennemente come l’attuazione dell’articolo 49 della Costituzione. Quello che nomina il «metodo democratico» come caratteristica indispensabile dei partiti politici, ma ha evitato di tradurlo in prescrizioni precise per evitare rischiose ingerenze nella vita interna delle formazioni politiche. Ieri alla camera dei deputati è cominciata la discussione sul disegno di legge, nella versione messa a punto dal relatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi