closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Un colpo miliardario per risalire la china e fermare il declino

Internet. La Microsoft ha acquistato la società produttrice di telefoni cellulari Nokia. Un affare da 5,44 miliardi per contrastare Google, Samsung e Apple. Ma non è detto che sia la mossa vincente

Sarà ricordato come l’ultimo atto firmato da Steve Ballmer, amministratore delegato della Microsoft «rimosso» dal suo incarico da Bill Gates. La stampa e i siti specializzati ne iscrivono il merito proprio a «King» Gates. Eppure il mastino di Redmond - così era chiamato Ballmer - la fusione con Nokia l’ha cercata con tenacia da anni, al punto che il saliscendi di conferme e smentite sull’acquisizione della società finlandese da parte di Microsoft era una costante. Ieri l’annuncio: per 5,44 miliardi di euro, la divisione ricerca e sviluppo e il porfolio di brevetti dei Nokia passeranno nelle mani della Microsoft, che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi