closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ue perde la causa fiscale contro Starbucks, ma vince su Fiat

Concorrenza. Margrete Vestager in pareggio: il Tribunale dell'Unione europea ha annullato la decisione della Commissione che riteneva illegittimo aiuto di stato l'accordo fiscale concesso dall'Olanda alla catena di caffè americana, mentre ha dato torto alla casa automobilistica per il regime agevolato in Lussemburgo. La partita della tassazione delle multinazionali è tutta da giocare

La walkie cup Starbucks; in basso Margrete Vestager

La walkie cup Starbucks; in basso Margrete Vestager

La strada per arrivare a una tassazione giusta e uniforme delle grandi multinazionali nella Ue è ancora molto in salita. La Corte di giustizia della Ue ha emesso questa settimana due sentenze contraddittorie: in una ha dato ragione alla Commissione, che reclamava a Fiat Chrysler di restituire aiuti di stato illegali, ottenuti in un accordo fiscale con il Lussemburgo, mentre in un’altra sentenza ha giudicato che l’accordo concluso da Starbucks con l’Olanda, che avrebbe dovuto portare a un versamento intorno ai 30 milioni di euro, non è illegale. La Commissione dovrebbe fare ricorso su questa sentenza, anche perché può costituire...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.