closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ue nel panico, il costo della sesta dose

Caos vaccini. Pfizer si barrica giuridicamente per la riduzione delle consegne: il contratto era per dosi non per flacone. Nel Consiglio europeo di ieri si è discusso di controlli alla frontiere, in attesa del «certificato vaccinale». Merkel apre al russo Sputnik V: se sarà approvato dall’Ema potremo parlare di accordi

Charles Michel  in videoconferenza al Consiglio europeo

Charles Michel in videoconferenza al Consiglio europeo

Il Belgio ha rivelato ieri che Pfizer si barrica giuridicamente per la riduzione delle consegne delle dosi di vaccini in Europa perché il flacone, previsto per 5 siringhe, viene utilizzato per sei «permettendo a un maggior numero di persone di farsi vaccinare». E il contratto con la Ue, informa l’azienda farmaceutica, era «per dosi», non per flaconi. Da lunedì per esempio, Pfizer consegna meno dosi alla Francia, a causa della sesta dose. La Ue ha permesso di utilizzare la “sesta dose”, ma Pfizer non vuole fare regali, così automaticamente il prezzo del flacone aumenta e il laboratorio può economizzare i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi