closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ucciso un colono israeliano, «omicidio mirato» di un palestinese a Gaza

Cisgiordania. E' il primo israeliano assassinato nei Territori occupati dal 2011. Tornano in azione i droni, colpito un presunto miliziano salafita

Le Brigate dei Martiri di Al-Aqsa, l’ala militare di Al Fatah, hanno rivendicato l'uccisione del colono israeliano, Evyatar Borowsky, 32 anni, dell'insediamento di Yizhar, accoltellato ieri da un palestinese a una fermata d'autobus allo svincolo di Tuffah, a sud di Nablus (Cisgiordania). Il gruppo armato giustifica l’attacco come “vendetta” per la morte di due detenuti politici palestinesi, Arafat Jaradat e Maysara Abu Hamdiya, nelle carceri israeliane. E’ stata la prima uccisione di un israeliano in Cisgiordania negli ultimi due anni. Alcuni però esprimono dubbi sull’autenticità della rivendicazione. L’aggressore, dicono, avrebbe agito per «ripulire» il nome della propria famiglia dopo che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.