closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Uccise il padre violento: assolto perché il fatto non è reato

Violenze domestiche. Il 20enne Alex Pompa, lo scorso anno, aveva ucciso con 34 coltellate il padre Giuseppe, al culmine dell'ennesima aggressione, per proteggere la madre e il fratello. Il pm aveva chiesto 14 anni con l'attenuante della seminfermità. L'avvocato dell'imputato: «Spero che questa sia una sorta di sentenza pilota»

«È tutto così strano, non ho avuto ancora il tempo per metabolizzare. Voglio solo andare a casa, è stata una giornata intensa, pesante, solo a casa saprò metabolizzare». Così Alex Pompa, 20 anni, reagisce alla sentenza emessa ieri dalla Corte di Assise di Torino: assolto perché il fatto non costituisce reato. Al culmine dell’ennesima aggressione, il 30 aprile 2020 a Collegno, Pompa aveva ucciso il padre a coltellate per proteggere la madre Maria Cotoia e il fratello Loris dalle ripetute violenze. Il pm Alessandro Aghemo aveva chiesto una condanna a 14 anni, pur dicendosene costretto e presentando come attenuante la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.