closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Tutti condannati per il crack del Monte dei Paschi

Disastri bancari. Il Tribunale di Milano non fa sconti sui derivati Santorini e Alexandria, sul prestito ibrido Fresh, e sulla cartolarizzazione Chianti Classico, architettate per mascherare le perdite di Rocca Salimbeni dopo l’acquisto nel 2008 di Antonveneta. Una strategia messa in atto per occultare nei bilanci di Mps perdite per circa 2 miliardi, di qui le imputazioni di manipolazione del mercato, falso in bilancio e falso in prospetto. Condannate anche Deutsche Bank e Nomura, con la confisca di 152 milioni.

Giuseppe Mussari, ex presidente della banca, condannato a 7 anni e 6 mesi

Giuseppe Mussari, ex presidente della banca, condannato a 7 anni e 6 mesi

Il processo principale per il crack del Monte dei Paschi di Siena si chiude in prima battuta con condanne per tutti e 16 gli imputati, fra persone fisiche e giuridiche. In particolare 7 anni e 6 mesi di reclusione a Giuseppe Mussari, 7 anni e 3 mesi al suo braccio destro Antonio Vigni, e sul fronte dei direttori finanziari 5 anni e 3 mesi a Daniele Pirondini e 4 anni e 8 mesi a Gian Luca Baldassarri. Il Tribunale di Milano ha giudicato fondata l'accurata ricostruzione fatta dai pm Giordano Baggio, Mauro Clerici e Stefano Civardi sulle operazioni sui derivati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.