closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Turchia, al via il processo al quotidiano Cumhuriyet

Ankara. Diciassette tra giornalisti e impiegati del quotidiano di opposizione sono accusati di sostegno a organizzazioni terroristiche, anche se nulla hanno a che vedere l'una con l'altra, dal Pkk a Gülen

È cominciato oggi il processo ai 17 tra giornalisti e impiegati dello storico quotidiano turco Cuhmuriyet. Le accuse vanno dal sostegno ad organizzazioni terroristiche armate senza esserne membri effettivi all’associazione terroristica, aggravate da illeciti amministrativi e finanziari. I procuratori sostengono che il giornale e la fondazione che lo sostiene finanziariamente siano complici di Pkk/Pyd, Dhkp/c e Feto (il movimento dell’imam Gülen), organizzazioni di natura molto diverse tra loro, ma citate insieme nell’atto d’accusa. Tre le imputazioni. La prima: la linea editoriale è stata cambiata per servire gli scopi delle organizzazioni. La seconda riguarda le pubblicazioni in seguito al suddetto cambio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.