closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tunisia, una rivoluzione in quarantena

2011-2021. Lockdown imprevisto nel decimo anniversario della cacciata di Ben Ali. Solo le famiglie delle vittime della repressione sfidano i divieti: «Dove sono oggi il lavoro, la dignità, la libertà?»

Il 14 gennaio 2011 Ben Ali lasciava Tunisi per fuggire in Arabia Saudita. Dieci anni dopo, la Tunisia non può festeggiare l’anniversario della sua rivoluzione. Più di duemila persone si sarebbero dovute riunire ieri in Avenue Bourguiba per commemorare la caduta della dittatura, ma un annuncio imprevisto del ministro della Sanità le ha costrette a rinunciare alla manifestazione che ogni anno si tiene lungo la via principale di Tunisi. Proprio a partire da questo 14 gennaio, per un periodo di soli quattro giorni, nel paese è tornato il lockdown a causa di un nuovo aumento dei casi di Covid-19 (più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi