closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tunisi, un kamikaze nel minibus. L’Isis rivendica l’attentato

Sarebbe stato un kamikaze a farsi esplodere sull’autobus della guardia presidenziale nell’attentato che ha insanguidato martedì pomeriggio il centro di Tunisi. Il ministero dell’Interno ha comunicato ieri sera i risultati preliminari dell’inchiesta, in base ai quali l’attentatore suicida avrebbe utilizzato una cintura esplosiva caricata di Semtex, un potente plastico di origine militare, precisando che si tratterebbe di un ordigno molto simile a quelli prodotti in Libia nel 2014. Il gabinetto di guerra che si è riunito in mattinata, oltre al coprifuoco nella capitale e allo stato d’emergenza in tutto il paese già decretato dal presidente Beji Caid Essebsi subito dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi