closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

«Tu, ira», canto di smarrimento e partecipazione

Versi. Il volume di Nazim Comunale, appena pubblicato da Convivio, è una raccolta ad alta, altissima temperatura, appartenente al genere della poesia partecipativa del clima di un’epoca

Scrivere è di per sé un gesto sempre di natura anche politica, nel valore testimoniale che la scrittura porta con sé, nel suo esprimere una volontà di partecipazione al mondo e di testimoniarlo. Esistono poesie più o meno marcatamente, più o meno dichiaratamente politiche; più o meno immerse dentro un clima, o addirittura febbricitanti. La nuova raccolta di Nazim Comunale, Tu, ira, appena pubblicata da Convivio (pp. 72, euro 10,50), è una raccolta ad alta, altissima temperatura, appartenente al genere della poesia partecipativa del clima di un’epoca. E VITTORINO CURCI, in particolare, nella sua prefazione individua questo clima, citando Giorgio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.