closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Trump si barrica nella sua reggia. «Ma in qualche modo torneremo»

Dopo i quattro anni che sconvolsero l'America. Dall'ex stratega Steve Bannon al rapper Lil Wayne, solo per gli amici i 143 pardon dell'ultimo giorno concessi da Re Donald. A Mar-a-lago, nella Casa bianca del sud, il tycoon pensa già di dar vita al "terzo partito". Sarà di ultradestra

Donald Trump saluta prima di volare in Florida, primo presidente a disertare l’insediamento del successore dal 1869

Donald Trump saluta prima di volare in Florida, primo presidente a disertare l’insediamento del successore dal 1869

«Torneremo, in qualche modo». Una promessa, una minaccia, Donald Trump ha abbandonato la Casa bianca dopo quattro anni che hanno sconvolto l'America. Quattrocentomila morti di Covid e cinque morti nell'assalto al Campidoglio. Un milione di indennità di disoccupazione solo il mese scorso e il muro con il Messico. Quattordici milioni di sfrattati e la Borsa ai massimi storici. 155 milioni di elettori e le elezioni rubate. 143 perdoni presidenziali e un impeachment. Cosa resta di una rivoluzione? Perché lo è stata. Quattro anni fa erano un altro paese. ALLE OTTO DEL MATTINO un elicottero ha trasportato dalla West Wing al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.