closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Trump accusa le vittime degli attentati a Tehran. L’Iran: «Ripugnante»

Terrorismo. Gli iraniani reagiscono con sdegno alle parole del presidente Usa che giustifica gli attacchi dell'Isis che hanno fatto 17 morti. Tehran indaga su un possibile coinvolgimento saudita ma deve fare i conti con una sicurezza interna che si è rivelata un colabrodo

«Ripugnante». Questa parola Mohammad Javad Zarif, ministro degli esteri dell'Iran, l'ha scritta su twitter per rispondere all'esternazione fatta da Donald Trump dopo il doppio attentato dell'Isis mercoledì a Tehran in cui sono morte 17 persone e altre decine sono rimaste ferite. Il presidente americano, mentre nella capitale iraniana si piangevano i morti, non ha trovato di meglio da fare che puntare l'indice proprio contro le vittime. «Gli Stati che sponsorizzano il terrorismo rischiano di cadere vittima del male che promuovono», ha scritto Trump annullando in un solo colpo i toni misurati del Dipartimento di stato che, attraverso la portavoce Heather...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.