closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Trump a gonfie vele, «L’America reagisce bene alla violenza»

Stati uniti. Quotazioni in rialzo per il presidente in versione guerrafondaia. Intanto la cronaca si riempie di retate nei barrios e pestaggi

Donald Trump riceve i pompieri della Georgia nella Roosevelt room alla Casa bianca

Donald Trump riceve i pompieri della Georgia nella Roosevelt room alla Casa bianca

Con la «madre di tutte le bombe» Trump inaugura in Afghanistan la guerra «subnucleare» e dopo la scarica di Cruise conferma l’escalation di una amministrazione sanguinaria. Missili e maxibombe fanno coup de théâtre, ma quelle "normali" non sono da meno. Portano infatti la firma di Donald Trump le stragi alla Moschea di Al Jinah (49 morti civili), il bombardamento di Mosul del 17 marzo (200 civili uccisi) e quello della scuola a Mansoura (30 vittime) oltre al fuoco amico che l’altro ieri a Taqba ha ucciso 18 combattenti alleati. In questo bollettino è racchiusa la spietatezza di questa America nuovamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi