closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Troppi raid, i rom chiedono “sicurezza”

Cosenza. Aggressioni e pestaggi, lettera aperta degli abitanti del campo di Vaglio Lise

Il campo rom di Vaglio Lise a Cosenza

Il campo rom di Vaglio Lise a Cosenza

Almeno sette aggressioni a colpi di mazze da baseball ai danni di rom giovani e adulti, pestati a caso, tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre. Poi un paio di blitz notturni, con tanto di pistole brandite fuori dai finestrini, puntate contro baracche abitate anche da donne e bambini. Vivono nel terrore i circa 700 abitanti del campo nomadi di Vaglio Lise, alle spalle di via Popilia, storico quartiere popolare di Cosenza. Di giorno escono poco dal villaggio. Di notte, a turno, vegliano tra i bassi tetti in eternit e lamiera per evitare d’essere colti di sorpresa....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi