closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Troppe pistole, il Messico denuncia le aziende di armi Usa

Americhe. Il presidente Amlo fa causa ai colossi americani accusati di facilitare il contrabbando, è la prima volta che accade. Nel 2019 oltre 17mila omicidi associati al traffico illegale dagli Stati uniti

Un poliziotto messicano sul luogo di un omicidio ad Acapulco

Un poliziotto messicano sul luogo di un omicidio ad Acapulco

Non era mai successo che un governo intentasse causa ai produttori di armi degli Stati uniti. A compiere il passo per la prima volta è stato il governo di Andrés Manuel López Obrador, che mercoledì ha presentato, presso una corte federale di Boston, una causa civile contro undici compagnie di produzione e distribuzione di armi, accusate di «pratiche commerciali negligenti e illecite che facilitano il traffico di armi in Messico». MESSO SOTTO ACCUSA per l’assenza di risultati nella lotta contro il crimine organizzato – sulla base di una politica da lui definita di «abbracci, non proiettili», cioè di intelligenza più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.