closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Tripoli si gioca l’ultima carta: la stretta sui migranti

Libia. Piano senza precedenti per contenere i flussi, così l’intervento militare europeo va in stand by. E Sisi guarda all’Arabia Saudita. Intanto fallisce la Conferenza dei leader tribali voluta dal Cairo

Il Cairo, Conferenza sulla Libia

Il Cairo, Conferenza sulla Libia

Per settimane la guerra targata Italia-Unione europea contro la Libia al fianco dell’ex agente Cia, il golpista Khalifa Haftar, è sembrata una certezza, come confermano le rivelazioni diffuse ieri da Wikileaks. Il pretesto dei flussi migratori, alimentati dal sodalizio Sisi-Haftar proprio per innescare un attacco contro Tripoli, si sarebbe concretizzato con la recente approvazione della missione Ue contro gli scafisti che potrebbe condurre a una seconda missione internazionale in Libia, dopo i disastrosi attacchi Nato del novembre 2011. Eppure i segni che questo schema sia in parte saltato ci sono e sono tanti. Il primo riguarda il fallimento dei colloqui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.