closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Trieste, si riaccende la rotta balcanica

Migranti nella periferia di Trieste. Dall’inizio del 2021 fino al 10 maggio scorso gli ingressi sono aumentati del 20% rispetto allo stesso periodo del 2020

Nei boschi attorno a Trieste

Nei boschi attorno a Trieste

La Rotta balcanica percorsa da migliaia di migranti e profughi, sta tornando a far parlare di sé dato l’aumento rilevante dei flussi registrati nei primi mesi dell’anno. Il fenomeno continua ed è caratterizzato da una tendenza crescente che vede in primo piano persone e famiglie intere provenienti per lo più da Afghanistan, Pakistan e Iran, ma anche da Paesi come Tunisia, Algeria, Somalia, Marocco, India, Bangladesh e perfino Nepal. Uomini, donne, bambini, anche neonati che, sottoposti a viaggi lunghi e sfibranti, attraversano le frontiere di sei o sette Paesi e giunti in Italia, passano la notte nei boschi del Carso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.