closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Tria scommette sulla crescita nello scetticismo generale

Def & Legge di bilancio . Il ministro dell’economia Giiovanni Tria e il governo non cambieranno l’impostazione della prossima legge di bilancio - 37 miliardi di euro, di cui 22 in deficit - nonostante le critiche sulla loro scommessa sulla crescita, il deficit e il debito bocciata dall’Ufficio parlamentare di bilancio

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria

Il ministro dell’economia Giovanni Tria è convinto e le critiche dell’Ufficio parlamentare di bilancio, di Bankitalia, della Corte dei Conti alla nota di aggiornamento del Def non hanno colto la scommessa sulla quale è costruita l’intera manovra del governo Lega-Cinque Stelle: nel 2019 ci sarà in Italia una crescita impetuosa del Prodotto Interno Lordo (Pil) dall’attuale stima dello 0,9% all’1,5%. Uno scenario in controtendenza rispetto all’andamento decrescente degli ultimi due anni e soprattutto nell’ultimo. La crescita, infatti, era prevista all’1,2% del Pil nel 2018 ma con ogni probabilità sarà inferiore. Ciononostante ieri Tria è tornato in parlamento, dopo il fuoco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.