closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Trentacinque anni dopo gli Abba si ritrovano in studio

Musica. Il quartetto svedese registra a sorpresa due nuovi pezzi, in attesa del virtual tour - con i loro «avatar» - previsto nel 2019

Gli Abba in uno scatto del 1976

Gli Abba in uno scatto del 1976

Zatteroni altissimi, costumi glitter, impasti vocali a far da cornice ad almeno una trentina di pezzi entrati nell’immaginario collettivo dei settanta, da Waterloo a Fernando passando per S.O.S. e Mamma mia. Sempre ai confini del kitsch ma - lo riconosceranno anche i detrattori qualche anno più tardi - dalla prepotente melodia. Parliamo degli Abba che hanno annunciato ieri su Instagram - trentacinque anni dopo lo scioglimento - di essersi ritrovati in studio per incidere due nuovi brani. Un’idea nata dopo la decisione di intraprendere nel 2019 un «virtual tour», ovvero non saranno Agnetha, Byorn, Frida e Benny a salire sul...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.