closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Trenta città in piazza per curare la società, contro le grandi opere

La protesta. Un progetto di 46 pagine scritto collettivamente per un «Recovery alternativo»

Alessandra Sicuro,

Alessandra Sicuro, "Albero della vita, Mosaico di Otranto", 2016

Finalmente qualcuno inizia a dirlo nelle strade oltre che online: il «Recovery plan» carico di miliardi - pochi, in realtà: poco più di 200 in sei anni, in parte da restituire- è interamente guidato dalla triade neo-capitalista «green» di Crescita – Concorrenza – Competizione. Lo sostiene la «società della cura», una rete di movimenti e associazioni nata nei giorni degli «stati generali» farlocchi di Conte nella sua seconda incarnazione di «punto fortissimo di riferimento di tutte le forze progressiste». La rete si è strutturata in tutto il territorio nazionale e domani promuove una manifestazione diffusa in trenta città, oltre che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.