closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Tregua tra i parlamentari sul no a Renzi. Si vota sul leader collegiale

5 Stelle. I grillini di fronte allo stallo

Crimi e Di Maio

Crimi e Di Maio

Esattamente un anno fa, Luigi Di Maio si dimetteva da capo politico del Movimento 5 Stelle. La ricorrenza cade in uno dei giorni più confusi della crisi politica che investe il governo Conte, quando la mancanza di una direzione certa si avverte in maniera particolare. «Non ho mai mollato – dice Di Maio - Ci sono stato, ci sono e ci sarò. Sempre». Nel frattempo, il reggente Vito Crimi convoca la votazione sulla piattaforma Rousseau che dovrà approvare il trasferimento dei poteri dalla figura di un singolo capo politico a un comitato composto da cinque persone, come da indicazioni degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi