closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Tre gruppi «coordinati» di jihadisti franco-belgi

Le indagini. Arresti a Molenbeek, identificato un giovane di una banlieue. Trovati i passaporti di un rifugiato siriano sbarcato a Lesbo e di un egiziano. Giallo su un trafficante di armi fermato in Germania

Un trentenne francese già noto all’intelligence, i passaporti di un rifugiato siriano e di un egiziano, tre cittadini belgi, forse una donna disarmata. E il giallo di un montenegrino cinquantunenne fermato una settimana fa in Baviera, diretto a Parigi con il bagagliaio pieno di armi, probabilmente un trafficante. A 24 ore di distanza dagli attentati che hanno sconvolto la Francia e l’Europa, comincia a diradarsi la fitta nebbia sull’identità del commando che ha seminato il panico nella notte parigina. Segno della sorpresa per l’azione dei terroristi, nonostante un rapporto dei servizi segreti d’oltralpe il 26 ottobre scorso avesse segnalato il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.