closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Trattato contemporaneo di politologia magica

Scaffale. L'antologia weird «Demonologia rivoluzionaria» curata dal Gruppo di Nun per Nero edizioni. Nel testo si avanza una demoniaca Dodicesima tesi su Feuerbach: abbiamo interpretato il mondo, poi abbiamo provato a trasformarlo e ora, al culmine della disperazione, lasciamo che si dissipi nell’inumano che è sempre stato

Un'opera delle Sun Night Editions di West Oakland, California

Un'opera delle Sun Night Editions di West Oakland, California

«Dobbiamo comprendere il dolore come una forma di insurrezione». Questo il ritornello che pulsa tra le pagine di Demonologia rivoluzionaria (Nero, pp. 269, euro 20), antologia weird curata dal Gruppo di Nun. Primo esempio italiano compiuto di una corrente di pensiero ben più vivace in altri paesi, il testo, pur composto da pezzi molto diversi tra loro per contenuto e stile, alla fine si ricompone in un corpo senza organi che si dilegua nella materia informe da cui è emerso. MA DI CHE DOLORE e di che insurrezione stiamo parlando? Il dolore è quello insostenibile che sorge al cospetto dell’ossessionante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi