closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Transito incontrollato», Germania e Grecia alla corte del sultano Erdogan

Ue-Tuchia. Verso il rinnovo del patto con l’aumento del fondo di 6 miliardi di euro destinati al mantenimento economico dei campi-profughi e politico dello status di protezione umanitaria ai tre milioni di rifugiati siriani

Il ministro degli interni turco Suleyman Soylu e quello tedesco Horst Seehofer

Il ministro degli interni turco Suleyman Soylu e quello tedesco Horst Seehofer

Il rinnovo del patto europeo con il “sultano” Erdogan: più soldi da Berlino e Bruxelles per bloccare gli arrivi dei migranti in cambio della chiusura della «falla» alla frontiera con la Grecia. È l’assicurazione alla Turchia rilasciata 48 ore fa ad Ankara dal ministro degli interni tedesco Horst Seehofer all’omologo turco Süleyman Soylu, nel corso della visita-lampo accompagnata dal commissario Ue alle migrazioni, il greco Dimitris Avramopoulos. «La pressione migratoria sulla Turchia è enorme e in rapido aumento. Per questo dobbiamo rafforzare subito il nostro accordo» riassume il leader Csu. Significa, in pratica, garantire al governo turco l’aumento del fondo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.