closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Trani, muore in carcere malato psichiatrico

Il Garante denuncia. Fedele Bizzoca, gravemente malato, era stato ritenuto incompatibile con la detenzione. A Sollicciano un giovane detenuto tunisino trovato morto in isolamento con la testa incastrata nello spioncino

Il carcere di Sollicciano

Il carcere di Sollicciano

Morti che potevano e dovevano essere evitate. Morti di persone malate in carcere. È avvenuto ancora, a Trani e a Sollicciano, due giovani uomini, due storie completamente diverse: nel primo caso un malato psichiatrico già ritenuto incompatibile con la detenzione, nel secondo un uomo sicuramente bisognoso d’aiuto. Entrambe le storie sono emblematiche di un sistema penitenziario che si muove ormai sul filo dell’illegalità. Anche se naturalmente saranno le indagini aperte dalle relative procure e le autopsie a stabilire cause e responsabilità individuali. Il 3 settembre è stato trovato morto nella sua cella della Casa circondariale di Trani, Fedele Bizzoca, 41enne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.