closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Tracce di storia a Porto M

Reportage. Nell'isola dell'accoglienza destini e oggetti ritrovano vita grazie alla collettività

Un’imbarcazione arenata su un fianco, attorniata da calcinacci e scarti edilizi, espone ancora con fierezza il suo nome, in lettere bianche capitali su un fondo azzurro seppur scolorito. La Mohamed Hedi è uno dei tanti pescherecci riadattati per una traversata in mare alla volta della tanto agognata Europa - che se non unita, si mostra di certo compatta nel tracciare il confine tra chi sta dentro e chi fuori. Il cosiddetto Cimitero delle Barche sull’Isola di Lampedusa è il luogo che la ospita almeno dal 2011, nel bel mezzo del centro abitato, tra il campetto di calcio e il Molo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.