closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Tra boschi e nebbia la terapia acustica di Laura Veirs

Note sparse. La cantautrice del Portland licenzia «My Echo», un disco che è cronaca del periodo della sua vita legato al divorzio

Laura Veirs

Laura Veirs

Una delle funzioni della creatività e dalla musica è quella di sublimare le emozioni e di dargli una forma diversa e, magari, più accettabile. È quello che, in modo inconscio, a leggere le sue dichiarazioni, è successo a Laura Veirs, cantautrice di Portland, Oregon. Il suo undicesimo album, My Echo (Raven Marching Band), pubblicato lo scorso 23 ottobre è infatti la cronaca del periodo della sua vita che ha portato al suo divorzio dal produttore (e padre dei suoi figli) Tucker Martine. «Quando penso alla fine dei tempi, mi vieni in mente tu»: così si apre End Times, una delle dieci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.