closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Tra armonie wagneriane e strepiti veristi «Francesca da Rimini»

Opera. Fabio Luisi dirige l'opera di Zandonal che ritorna sul palcoscenico scaligero dopo sessant'anni. Repliche fino al 13 maggio.

Una scena da «Francesca da Rimini»

Una scena da «Francesca da Rimini»

Dopo quasi 60 anni di assenza, torna al Teatro alla Scala di Milano Francesca da Rimini (1915) di Riccardo Zandonai, tratta dall’omonima tragedia di argomento dantesco di Gabriele d’Annunzio. La ripresa si inscrive in un doppio progetto culturale: quello locale scaligero, nel palinsesto «Novecento Italiano» del Comune di Milano, di esplorazione del repertorio italiano tra verismo e nuove tendenze (si pensi a La fanciulla del West, La cena delle beffe, Madama Butterfly e Andrea Chénier date negli ultimi due anni) e quello nazionale di celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante, in occasione dell’insediamento del Comitato Nazionale che opererà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.